Tipologia tapparelle disponibili:

1) PVC in ampia gamma di colori
2) Alluminio coibentato
3) Acciaio coibentato
4) Legno

Corredate di accessori e possibilità di motorizzazione.


Nate per regolare il gioco di luce e ombra, oggi le tapparelle assolvono un ruolo più ampio che integra la funzione primaria con la tenuta termica e la movimentazione gestita con l’ausilio di soluzioni high tech.

Cassonnetto in alluminio coibentato

Coperchio a incastro senza viti. Elegante  e pratico, è adatto a tutte le tipologie di realizzazione: nuova installazione o sostituzione del preesistente, rivestimento del preesistente, monoblocchi di tutte le tipologie, con o senza sistemi di manovre inseriti. 


L'eleganza esterna della cornice perimetrale del coperchio e l'eliminazione di particolari antiestetici (tappi, viti, pomelli di chiusura), lo rendono un prodotto adattabile a tutte le più moderne esigenze di arredamento.


Il coperchio a incastro con rimozione frontale, permette l'ispezione del cassonetto in tutte le condizioni di installazione. La tenuta all'aria del nuovo coperchio è garantita da guarnizioni in schiuma cellulare di battuta, con elevatissima resistenza alla compressione e allo schiacciamento, le cui peculiari caratteristiche sono:- tenuta eccezionale- elevata resistenza alle escursioni termiche e all'invecchiamento- abbattimento fonico

Coibentazione per cassonetti


Uno dei punti più critici delle vecchie finestre è il cassonetto avvolgibile. Che sia esso con il celino a scorrere o con l’ispezione frontale, nella stragrande maggioranza dei casi è sicuramente un punto di contatto tra esterno ed interno. Non solo non è isolato termicamente, e acusticamente, ma spesso si creano delle vere e proprie feritoie di aria che passa da dentro a fuori e viceversa. Ovviamente il mercato oggi propone soluzioni molto più evolute delle vecchie cassette di legno o del solo vano muro, ma queste possono essere applicate a nuove costruzioni o ristrutturazioni “aggressive”; non sono certo proponibili al cliente che decide di cambiare i soli infissi e che non ha intenzione di effettuare opere murarie. Allora cosa fare?

E possibile coibentare comunque il vano avvolgibile applicando una “coperta” in polietilene che permette di isolare le pareti interne del vano. Questa operazione non prevede alcun intervento di muratura. È inoltre invisibile all’interno dell’abitazione, pertanto non pregiudica l’estetica interna.
L’operazione puó essere eseguita durante la sostituzione degli avvolgibili stessi, o in un secondo momento, senza creare alcun disagio agli abitanti della casa.